Notizie

Domenica 14 dicembre, si è svolto in Via Milano ang. Piazza Santo Stefano, un banchetto informativo su varie tematiche: vegetarismo, sfruttamento degli animali nei circhi, pellicce, ma soprattutto vivisezione. In questo periodo le reti Rai ci martellano con la maratona a favore della Fondazione Telethon per raccogliere fondi a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche. Quello che nessuno dice è che parte di questi soldi finanzieranno anche esperimenti su animali.

Sabato 1 novembre, Ognissanti, e domenica 2 novembre, Giornata di commemorazione dei defunti, abbiamo voluto ricordare gli animali vittime della vanità umana, quelli catturati in natura o allevati in cattività per l'industria della pelliccia. Uno dei nostri volantini, non si sa come, è giunto alla redazione de IL PICCOLO di Alessandria, e oggi, 3 novembre, il giornale ha pubblicato in prima pagina e come primo articolo, un articolo su questa iniziativa con la foto della prima pagina del volantino. Riportiamo qui il testo.

Questo mese abbiamo organizzato due iniziative di controinformazione, una l'11 ottobre davanti al supermercato Esselunga e l'altra il 26 ottobre in Piazzetta della Lega, sempre ad Alessandria. Le due iniziative aderivano alla campagna informativa denominata "Ricerca senza animali" promossa da LIMAV - Medici Internazionali, e consistevano nell'informare la gente che donando alle associazioni di ricerca medica come AISM e AIRC si finisce con il sostenere anche la vivisezione, perché queste due associazioni finanziano in parte ricerche in cui si pratica la sperimentazione animale.

In questi giorni la città è tappezzata di cartelli rossi e i negozi di locandine, è arrivato il Circo di Mosca. È un circo con animali, come tanti altri purtroppo. Ci sono tigri, leoni, elefanti, bufali, cammelli, lama, cavalli, ecc.. Non è giusto imprigionare animali in angusti serragli, ridicolizzarli e fargli compiere qualsiasi tipo di esercizio contro la loro natura. Gli animali selvatici devono essere liberi e neppure fatti nascere in cattività. Sabato 25 e domenica 26 ottobre, abbiamo effettuato due presidi di controinformazione di fronte al circo attendato in Via Marengo (piazzale McDonald's).

La prima festa vegan all'aperto in Europa, ricca di stand, eventi e spettacoli, tutti completamente gratuiti. Da venerdì 19 a domenica 21 settembre a Torino al Parco del Valentino, Viale Medaglie d'Oro angolo Viale Ceppi. Per farvi vedere, capire, provare che si può vivere, mangiare mille golosità, vestirsi, divertirsi senza senza bisogno di uccidere o sfruttare gli altri animali. L'evento è organizzato dalla Campagna contro la fame "Un'altra alimentazione è possibile" con il patrocinio della Città di Torino e della Provincia di Torino.

La prima azione, e altre che seguirono, risalgono a prima della costituzione del gruppo AgireOra Alessandria. La prima risale alla notte di Natale del 2002. Un presidio fatto da un solo attivista davanti alla cattedrale di Alessandria per ricordare che "il consumo di carne, specialmente nelle occasioni di Festa come il Natale/Capodanno e Pasqua, significa la strage insensata di milioni di animali".

Venerdì 6 giugno 2003, alla conclusione di una conferenza in Alessandria del dott. Massimo Tettamanti sull'antivivisezionismo scientifico, si è costituito ufficialmente e pubblicamente il gruppo animalista "AgireOra Alessandria".