Notizie

La 401° Fiera di San Giorgio che si è svolta ad Alessandria dal 16 al 25 aprile presso la Caserma Valfrè è stata guastata anche quest'anno dalla presenza di manifestazioni che impiegavano animali, come la mostra zootecnica e la gara di “tiro pesante” il 25 aprile. La gara di tiro pesante consisteva nel far trascinare sulla ghiaia a dei cavalli delle slitte caricate con dei pesi volutamente eccessivi...

Sabato 9 aprile, in Viale Teresa Michel ad Alessandria, presso i "baracconi" del Luna Park, abbiamo manifestato contro la vendita degli animali di fronte all'automezzo di un commerciante di animali con volatili di varie specie e altri animali. Molte persone hanno potuto leggere gli striscioni: "Gli animali non sono merce" e "Gli amici non si comprano", sia tra chi si recava alle giostre, sia tra chi era di passaggio in auto nei pressi della rotonda.

In occasione delle festività pasquali abbiamo effettuato ad Alessandria un'affissione di manifesti dell'associazione Vita Universale con il primo piano di un agnello e la scritta "Guardami negli occhi. Per piacere, per piacere, non mangiarmi". La domenica delle Palme abbiamo distribuito davanti la Cattedrale 300 volantini con un menù pasquale 100% vegan.

Si è concluso anche il terzo ciclo di conferenza sull'etica interspecifica della serie "Animali e Umani" che ha visto quattro incontri nei venerdì di febbraio presso il Museo "C'era una volta" di Alessandria. Ogni serata ha registrato grande partecipazione di pubblico, a dimostrazione che le tematiche qui proposte sono di crescente interesse.

Prende il via un nuovo ciclo di quattro conferenze sull'etica interspecifica, il terzo della serie "Animali e Umani". Le conferenze si terranno tutti i venerdì di febbraio alle ore 21,00 e ingresso libero, presso il Museo Etnografico di Alessandria "C'era una volta" di Alessandria, in Piazza della Gambarina.

Un nuovo circo che sfrutta animali è arrivato in Alessandria, il "Circo delle Stelle". Abbiamo organizzato alcuni presidi di protesta per manifestare il dissenso della società civile allo sfruttamento degli animali che certo non hanno scelto di vivere quella vita, prigionieri e schiavizzati a vita, costretti a svolgere esercizi contro la loro natura. Per gli animali il circo è sofferenza, e chi va al circo finanzia questa sofferenza per tutta la loro vita.

Numerose persone ci hanno contattato in questi giorni manifestandoci lo sdegno in merito all'esposizione dei cammelli sabato in piazza Marconi e la scorsa settimana in via Dante, voluta da qualche commerciante per attirare più visitatori nel centro.