Notizie

Il primo novembre è il World Vegan Day, la Giornata Vegan Mondiale. La data viene fatta coincidere con l'anniversario della The Vegan Society, fondata appunto il primo novembre 1944. Per celebrare questa ricorrenza, organizzeremo al Museo "C'era una volta" di Alessandria, in Piazza della Gambarina, una serata a sorpresa, di cui cioè non sveleremo nulla in anticipo, ma invitiamo tutti a scoprire venendo. Inizio alle ore 2030, ingresso libero.

Ha preso il via il 3 ottobre, e durerà almeno fino al 16, la campagna informativa di AgireOra, per sensibilizzare le persone alla scelta vegan, campagna che denuncia la crudeltà insita nella produzione del latte e delle uova. Quanto riportato dai manifesti non viene mai detto o mostrato nelle pubblicità, ma conoscere la realtà è fondamentale per poter compiere scelte consapevoli e responsabili che rispettano gli animali.

Sabato 29 settembre, su invito del Gruppo di Acquisto Solidale (G.A.S.) di Tortona, abbiamo partecipato con il nostro banchetto informativo, alla "Fiera del G.A.S. - mangia vivi pensa sostenibile" (seconda edizione), una giornata incentrata sul consumo critico e sugli stili di vita sostenibili. Il nostro tavolo informativo ha riguardato la scelta vegan, innanzi tutto come scelta di giustizia nei confronti degli animali, ma che porta con sé notevoli benefici anche per l'ambiente e la nostra stessa salute.

Sabato 8 settembre mattina, in occasione dell'open-day della Centrale del latte di Alessandria e Asti che prevedeva visite guidate dentro lo stabilimento, giochi per bambini all'esterno, assaggi a base di latte e cartoline contro le "fake-news", abbiamo deciso di essere presenti all'esterno con un presidio per raccontare un'altra verità sul latte, quella che non si racconta ai bambini (e neanche agli adulti), quella che non si vede nelle pubblicità.

Sono 43 anni che a Castelferro si svolge la sagra dei salamini d'asino. Un paese che lascerà ai posteri un triste ricordo, quello di aver massacrato ogni anno un animale tra i più mansueti, derisi e sfruttati al mondo, come l'asino. Un paese che dimostra mancanza di compassione verso gli animali. Abbiamo partecipato al presidio con alcuni cartelli, uno striscione e l'impianto audio per far sentire quello che pensiamo di questa e di tutte le sagre che ammazzano animali.

Apriamo una sottoscrizione per sostenere un'affissione in Alessandria contro l'industria del latte e delle uova. Per una buona copertura, l'obiettivo minimo è di 25 stendardi bifacciali da 200x140 cm con 4 manifesti ciascuno da 140x100 cm, 2 affiancati davanti e 2 affiancati dietro, per un totale di almeno 100 manifesti, 50 di un tipo e 50 dell'altro. La spesa minima da raggiungere è di 467 euro. Chi volesse aiutarci a sostenere le spese, può sottoscrivere una offerta. Stabiliamo come data di inizio dell'affissione il primo ottobre, per 2 settimane.

Sabato 4 agosto dal primo pomeriggio fino a notte fonda, in una torrida a afosa Corso Roma, abbiamo cercato di fare sensibilizzazione sui temi dello sfruttamento degli animali per la produzione di carne, latte e uova. Ringraziamo tutti i partecipanti, soprattutto quelli venuti da fuori per dare il loro personale contributo a questa iniziativa.